Un cielo perfetto | Lucia Campanella

Il ritrovamento dei resti di un sommergibile affondato durante la Seconda Guerra Mondiale nel mare salernitano e la storia di un grande e doloroso amore che risale proprio a quel lontano passato, uniscono il destino di tre donne nell’appassionante romanzo di Lucia Campanella, "Un cielo perfetto"

Scritto da Carlotta Pistone
cielo perfetto

Lina non ha ancora diciott’anni quando il mare che tanto ama, quello di Licosa, paesino del salernitano poco più grande di uno scoglio, le porta James, tenente irlandese appena sbarcato con gli Alleati, un giovane biondissimo, bello e colto, appassionato di Yeats. Lo stesso mare che al contempo le strappa Tommasino, l’adorato fratello arruolatosi nella Marina Militare Italiana allo scoppio della Seconda Guerra Mondiale, poi dato per disperso insieme ai compagni con cui prestava servizio sul sommergibile Invictus, affondato e mai più ritrovato. Almeno fino ai giorni nostri.

È questa storia, che riemerge da un lontano passato di passione e di dolore, a fare da sfondo al romanzo di Lucia Campanella, “Un cielo perfetto”, edito da PAV Edizioni.

Un romanzo al femminile, capace di appassionare grazie alle tante emozioni che l’autrice è riuscita a raccontare attraverso le sue protagoniste. Tre donne, ognuna alle prese con un pezzo della propria vita rimasto in sospeso troppo a lungo, tra verità non dette, fragilità e rancori da affrontare.

Lina è diventata un’anziana signora dal portamento elegante e fiero, solitaria nelle quotidiane abitudini e dallo sguardo malinconico. Lei non si è mai arresa di fronte alla possibilità di riportare a galla i resti dell’Invictus e darsi finalmente pace per la morte del fratello, di cui è da sempre convinta di conoscere chi ne è ‘storicamente’ colpevole. Anita è sua figlia e da tempo i rapporti tra loro si sono incrinati. Lina le ha tenuto nascosto per tutta la vita un segreto tanto grande da mandare in pezzi la sua identità e tutte le sue certezze quando, per necessità, le viene rivelato. Jane è una giovane ricercatrice inglese chiamata a Salerno per collaborare alla traduzione di importanti documenti riemersi con l’Invictus. Tornare in quella meravigliosa zona dell’Italia, in cui ha a lungo vissuto e che adesso le provoca un turbinio di sentimenti contrastanti, non può che costringerla a fare i conti con gli errori che hanno causato la fine del suo matrimonio.

Partendo dal ritrovamento del sommergibile, per decenni rimasto intrappolato proprio nelle profondità delle acque a largo di Licosa, e ora destinato a segnare un punto di svolta per le tre donne, le vite di Lina, Anita e Jane prendono distintamente forma lungo la narrazione, che va indietro nel passato di ciascuna, per poi dipanarsi nel presente in una sapiente alternanza di piani temporali. Ed è nel presente, grazie al fortunato incontro con Jane, alla sua empatia e alla sincera, spontanea amicizia nata prima con Lina e poi con Anita, che le tre protagoniste decideranno di partire per un viaggio in Irlanda che ha il sapore dell’avventura ma anche dell’incertezza. Un viaggio alla ricerca di risposte, di possibili riconciliazioni e, magari, di nuovi inizi.

“Un cielo perfetto” di Lucia Campanella
28 Marzo 2021, PAV Edizioni
Pagine 384
Prezzo di copertina 18,00 euro

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Raccontami di libri (@raccontamidilibri)

Leggi anche

Lascia un commento

* Ho letto e accettato la Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy