Pisa Book Festival

Scritto da Laura Argelati
Festival letterario Pisa

Torna il Pisa Book Festival, salone nazionale dedicato all’editoria indipendente che si svolgerà a Pisa dal 30 settembre al 3 ottobre

Da giovedì 30 settembre a domenica 3 ottobre tornerà nella città della torre pendente il Pisa Book Festival, salone nazionale dedicato all’editoria indipendente, giunto alla sua XIX edizione.

Una iniziativa volta a valorizzare e dare risalto agli editori indipendenti italiani attraverso stand delle case editrici, incontri e presentazioni, con un ricchissimo programma di eventi che porteranno sul palco autori nazionali ed internazionali.

Importanti novità renderanno speciale questa edizione

festival letterario pisaGrazie al patrocinio e al sostegno di Fondazione Pisa, Regione Toscana, Comune di Pisa e Camera di Commercio di Pisa, per quest’anno la rassegna sarà a ingresso gratuito e lo svolgimento sarà suddiviso in ben tre sedi (anziché una sola): lo scenografico complesso degli Arsenali Repubblicani dove saranno presenti gli stand delle case editrici, mentre incontri e presentazioni si svolgeranno presso l’elegante Palazzo Blu e il Museo delle Navi Antiche.

Sarà inoltre introdotto il Pisa Book Translation Awardpremio per la traduzione riservato agli editori indipendenti del Festival, organizzato in collaborazione con il Dipartimento di Filologia, Letteratura e Linguistica dell’Università di Pisa. Il riconoscimento, conferito da una giuria popolare composta da 50 lettori forti, verrà assegnato nel corso della cerimonia di premiazione sabato 2 ottobre, allo scopo di valorizzare il prezioso contributo dato dalle traduttrici e dai traduttori alla diffusione delle conoscenze e agli scambi culturali tra le nazioni.

La terzina in concorso per il Premio è composta da: Sonia Piloto Di Castri per la traduzione di Bernardo Atxaga, “Obabakoak” (21lettere, 2020), Stefano Musilli per la traduzione di Martin Michael Driessen, “Fiumi” (Del Vecchio Editore, 2020) e Sydney Vicidomini per la traduzione di Grigorij Služitel, “Il mondo secondo Savelij” (Francesco Brioschi Editore, 2020).

Saranno settanta le case editrici presenti, una cinquantina gli eventi e quasi un centinaio gli ospiti. Una massiccia presenza che rende il Pisa Book Festival un fiore all’occhiello nel panorama culturale italiano.

Sul sito del Festival, informazioni pratiche, l’elenco degli editori presenti e il ricco programma di eventi: www.pisabookfestival.com

Leggi anche

Lascia un commento

* Ho letto e accettato la Privacy Policy

Questo sito utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu sia d'accordo, ma puoi annullare l'iscrizione se lo desideri. Accetto Leggi di più

Privacy & Cookies Policy